«

Il tar della liguria contro il comune di ventimiglia

gioco d'azzardo

Con una certa soddisfazione, perché chi scrive ama il mondo del gioco d’azzardo lecito, si deve anche oggi segnalare una decisione a favore di questo settore. Ci si sente rincuorati da opinioni positive dei vari Tar sparsi nella nostra Penisola e, dopo quella del Tar di Bolzano che sicuramente sta facendo da spartiacque, ci si attende una attenzione più determinata nei confronti dei ricorsi proposti dagli operatori del gioco nei confronti delle varie ordinanze. Attenzione che, precedentemente, non era stata prestata e tanti Giudici si accontentavano del “parere a favore del sociale presentato dai vari Comuni e dalle loro Amministrazioni”: forse, questo bastava a far emettere decisioni a favore “dell’Autorità costituita”.
Fortunatamente, sembrerebbe che “il vento attorno al mondo dei casino online che pagano le vincite stia spirando in altro modo” e, quindi, “ci piace” sottoporre all’attenzione dei lettori anche la decisione del Tar della Liguria che si è opposto alla immissione nella lista dei “luoghi sensibili” della città di Ventimiglia di una caserma, luogo sensibile inserito nell’attuale regolamento sul gioco patologico che vige in quella cittadina. Ora, bisogna fare una piccola quanto importante premessa: i luoghi sensibili, ormai, non si contano più. Le amministrazioni comunali non sanno più “cosa” inserire in questa lista, basta tenere lontano il gioco da qualsiasi punto in cui si possono incontrare più persone… basta che il settore ludico non riesca a mettere in moto le proprie attività, tra l’altro, assolutamente lecite e “profumatamente” concesse dallo Stato.
Posto questo, si va a curiosare appunto a Ventimiglia: ricorso di un esercente contro il Comune di Ventimiglia (Imperia) per un provvedimento che ha disposto la cessazione immediata del suo esercizio di punto di raccolta per le scommesse con vincita in danaro, secondo il Comune condotta abusivamente e contrariamente al regolamento vigente nella città che inserisce le caserme nell’elenco dei luoghi sensibili. Secondo i Giudici di quel Tribunale Amministrativo, la “norma attribuita del potere che ha portato ad ampliare i luoghi sensibili alle caserme, appare di elevata genericita” ed a fronte del provvedimento emesso nei confronti del ricorrente, viene ritenuto che l’istruttoria non sia stata ben specifica e dettagliata.
Ma sottolineano i Giudici, e questo non vuole mettere in gioco la questione di legittimità costituzionale delle varie ordinanze e delle varie norme emesse dal Comune di Ventimiglia, si ritiene che si possa svolgere una indagine ben più approfondita e chiarificata dalla quale possa emergere che la caserma possa essere considerato luogo sensibile, estraneandosi però da un concetto assolutamente generale e generico e tale da giustificare la cessazione di una attività commerciale.
Il Tar della Liguria, di contro, ha respinto la parte di ricorso in cui l’esercente ed uno dei casino italiani contesta “la qualificazione in termini di sala giochi della parte di attività oggetto di contestazione con il provvedimento impugnato” ed ha ben argomentato la sua decisione per questa parte. Infatti, si rileva che l’esercente oltre a commercializzare carte prepagate, ha messo a disposizione dei clienti una serie di computer su cui utilizzare le carte medesime a fini di giocate e questo, sempre secondo gli stessi Giudici, lega in termini sufficienti, la vendita delle carte preparate per le scommesse e l’uso dei computer ai fini del gioco e di scommessa: tutto questo viene anche documentato da sopralluogo effettuato da agenti incaricati.

 

Casino Bonus Licenza It Gioca
160€ licenza aams
bandiera italia
1000€ licenza aams
bandiera italia
1000€ licenza aams
bandiera italia
1000€ licenza aams
bandiera italia
500€ licenza aams
bandiera italia
500€ licenza aams
bandiera italia
350€ licenza aams
bandiera italia
300€ licenza aams
bandiera italia
600€ licenza aams
bandiera italia