«

»

Il gioco d’azzardo legale e quello illegale

Sembrerebbe semplice e lapalissiano riconoscere la differenza tra gioco legale e gioco illegale: invece no. Il consumatore sempre di più non riesce a “riconoscere” la legalità (controllata, verificata, censita e tassata) che è troppo evanescente nei confronti dell’illegalità. Se svanisce, ahimè, questa “diversificazione” negli occhi e nella mente del giocatore, il sistema legale nella sua interezza perde le sue basi, a prescindere dal nuovo contesto normativo che andrà a rivoluzionare e ristrutturare il settore gioco. A questo si richiede “estrema chiarezza”. E’ ormai pacifico ed assodato che il “distanziometro” ormai approvato in tantissime città, Regioni e Comuni, sta provocando inconsciamente un incentivo alla scelta di prodotti di gioco non autorizzati (e, quindi, non controllati, non censiti, non tassati), come è altrettanto pacifico che l’assenza di una risposta di repressione attiva e reale contro i prodotti “alternativi ed illegali” stia velocizzando il declino ed il collasso del settore legale.

Il vero paradosso, però, è che anche un’eventuale “cancellazione” di tutti i “distanziometri” in essere non basterebbe a far riemergere le attività legali, laddove ormai il consumatore è orientato: verso i totem ed i dispositivi illegali sempre pronti ad accogliere i giocatori… in qualunque posto. L’illegalità si insinua con rapidità estrema e porta “guadagno facile, rapido, non tassato e non punito”. Il dato su cui ci si deve concentrare è senza dubbio il continuo e costante forfait delle aziende-gioco, ma sopratutto sulla scomparsa della “legittimazione del sistema”, ovvero sulla scomparsa dell’aggettivo “lecito”.

 

Casino Bonus Licenza It Gioca
160€ licenza aams
bandiera italia
1000€ licenza aams
bandiera italia
1000€ licenza aams
bandiera italia
1000€ licenza aams
bandiera italia
500€ licenza aams
bandiera italia
500€ licenza aams
bandiera italia
350€ licenza aams
bandiera italia
300€ licenza aams
bandiera italia
600€ licenza aams
bandiera italia